Serie C: Easyvolley saluta il proprio pubblico con un punto su Pavia.

Campionato regionale di Serie C - girone A - giornata 25

azione di gioco di Alice Saffirio

 

EASYVOLLEY – CUS PAVIA ELETTROMAS 2 : 3

(19-25; 25-14; 25-18; 15-25; 10-15)

Alberio, Boffi 1, Bottan 11, Cottini 15, Fattori 4, Matterazzo, Mestriner 13, Mussi 1, Oliva 5, Saffirio 9, n.e. Lamperti.  All. Castagna, Cardinali.

 

Desio, 28 aprile 2018

Ultima partita casalinga per la serie C Easyvolley che saluta il suo pubblico e la categoria dopo un percorso di stagione complicato tra infortuni, avvicendamenti in panchina e turn-over di atlete. Matematicamente retrocessa in serie D si confronta, nel solo scopo di rendere onore al campionato, con la compagine di Pavia che veleggia in una tranquilla ottava posizione.

Tutti pronti per iniziare ... ma l’arbitro? Veniamo poi a sapere di un suo precedente impegno a Monza, durato ben più del previsto. Le squadre, per ingannare il tempo, si sono messe a giocare tra loro a “bagherone”!! … Dopo questo divertente siparietto compare l’arbitro intorno alle 21,25. Rapido riconoscimento ed è subito partita.

Il primo set inizia alle 21,40 con Oliva e Saffirio in banda, Fattori opposta al palleggio Mussi, Bottan e Mestriner al centro, liberi Alberio e Matterazzo classe 2005, proveniente nientedimeno che dalla U13!

Non molto efficace il gioco easy che dopo un doppio nove sul tabellone lascia spazio a Pavia che con un buon parziale di 6 a 2 comanda il set. Le nostre non riescono a ragionare sulle varie fasi di gioco e la prima frazione si chiude ad appannaggio delle avversarie 19-25.

Leggero cambio di formazione nel successivo set che vede Cottini entrare su Oliva. Dopo le indicazioni di Coach Castagna vediamo in campo una squadra più presente. Lo dimostra lo score che dal 5 pari parte con buona progressione assestando a Pavia un 10:2 che lascia il segno. A metà frazione il Coach fa scaldare le mani anche all’altro palleggio Boffi, che entra su Mussi. Le avversarie paiono più arrendevoli e non in grado di contrastare il nostro gioco. Chiudiamo il set con un netto 25-15.

Incoraggianti anche i primi scambi del terzo set, che ci vedono partire con la giusta determinazione. Avanti 9-3 subiamo un parziale rientro di Pavia che si riporta ad un solo punto grazie a qualche nostra disattenzione in fase di ricezione, ma sul 12-11 ripartiamo convinte con ottime soluzioni dal centro e guidiamo la frazione senza ulteriori sussulti. Buone le prestazioni delle laterali; il giovanissimo libero Serena Matterazzo si è distinta con un paio di recuperi particolarmente difficoltosi! 25-18 il punteggio del parziale.

Il quarto set avrebbe dovuto essere, per l’inerzia che aveva preso l’incontro, quello decisivo. Ma le prime fasi ci inducono a pensare il contrario: Pavia prende il sopravvento con 4 punti consecutivi. Easy prova a reagire ma le forze fisiche e mentali cominciano a calare. La squadra avversaria si dimostra gruppo. Gruppo che insieme resetta mentalmente i due precedenti set e riacquista energia e fiducia. Molte volte, durante il corso del campionato, sì è verificata una nostra buona situazione di vantaggio, poi non concretizzata con una vittoria. Ed anche questa volta ecco un repentino cambio di supremazia in campo, a favore delle nostre ospiti. Avessimo gestito con un atteggiamento più costruttivo queste fasi dell’incontro nel susseguirsi della stagione, avremmo avuto una posizione in classifica ben diversa. Il quarto è di Pavia che ci lascia a 15 portandoci al quinto set.

Nel tie-break Easy pare riacquistare quell’energia e quella voglia di mettere la palla a terra ben presente nel secondo e terzo set. Comandiamo 7:4 e il Coach Pavia chiede tempo. L’interruzione è più che mai redditizia, tanto da valere il pareggio. Cambiamo campo in vantaggio 8-7, ma da quel momento si ri-spegne la luce e non riusciamo più ad essere efficaci come in precedenza. Gioco facile per Pavia che si va a prendere il set e l’incontro. 10-15 il punteggio finale.

Settimana prossima nell’incontro a Cabiate si chiuderà questo campionato che ci lascia con la delusione e l’amaro in bocca.

Ora è tempo di profonde riflessioni sull’anno trascorso e soprattutto sulla prossima stagione, per ripartire con un nuovo spirito e una nuova squadra, e per ricominciare a sognare!

easy.. GO!!

 

 

72 immagini
video

 

 

Letto 292 volte

UNDER 16

Fipav - prima fase

 

 UNDER 13

CALENDARIO