B2: Buona la prima.. easyvolley resta in B2 !!

 La squadra al completo e il presidente Visintini festeggiano la permanenza nella serie nazionale B2.

 

EASYVOLLEY - PAVIDEA STEELTRADE  3 : 1

Parziali: 25-18, 19-25, 25-19, 25-23.

Acquistapace (L) 1, Colombo 16, Galliani 6, Cottini 4, Zanta 12, Visintini, Cattaneo 7, Pozzoni 19, Bianchi 2, n.e.: Quintile, Colombi, all.Villa.

 

Desio, 2 maggio 2015

Due occasioni per potersi riaffermare il prossimo anno nel campionato di categoria nazionale, due partite: questa e la prossima, per poter stabilire se easyvolley avrebbe potuto ancora far parte del campionato di serie B2.

Buona la prima, come dice il titolo, facendo riferimento alle due possibilità a disposizione per centrare l’obiettivo salvezza. In pochi avrebbero pensato a un simile risultato, a bocce ferme, ma così è stato e per l’occasione Villa schiera in campo Bianchi al palleggio, Colombo e Galliani in banda, Pozzoni nel consueto ruolo di opposto, Acquistapace libero e Zanta con Cattaneo al centro. 

Il primo set parte nel migliore dei modi con le nostre attente su ogni scambio e rapide nelle azioni di gioco, conseguenza il netto 5-1 in apertura. Pavidea, dall’alto del suo quinto posto, pensava forse che le decime in classifica potessero rappresentare una pratica più facile da sbrigare, ma nella prima frazione non hanno mai messo la testa avanti e Easy è riuscita a controllare e a chiudere senza problemi. Assistiamo in particolare ad un paio di fast di pregevole fattura di Cattaneo, un ace di Bianchi e Colombo con Pozzoni ad alternarsi in attacchi vincenti. Il nostro libero non è da meno e si esibisce in tre/quattro difese sfidando ogni principio di fisica e di gravità rispettato da noi umani. Prendendo il buon esempio, sul 18-13 uno splendido riflesso di Cattaneo difende un insidioso attacco delle piacentine, trasformato poi nel diciannovesimo punto da Colombo. Pavidea effettua un cambio ma Zanta e Galliani, che fa un punto in bagher, confermano il nostro buon momento e chiudiamo 25-18.

Nella seconda frazione, a formazione invariata, è Piacenza a partire meglio aggiudicandosi i primi tre punti, riusciamo ad avvicinarle grazie a uno spettacolare punto che rimarrà impresso nella mente dei molti fortunati spettatori. 

Un gran bel servizio di Pavidea trova una nostra affannosa ricezione, che provoca difficoltà anche nel secondo tocco. La palla sta per cadere dalla nostra parte a cinque metri dalla linea di fondo... ma Monica Acquistapace non demorde: scatta nel tentativo di recuperarla e si esibisce, dando le spalle al campo, in un funambolico bagher rovesciato che compie una lunghissima traiettoria, supera la rete e tocca terra nel campo delle impreparate e sorprese avversarie. Inutile descrivere la standing ovation sul parterre, per un punto dato ormai perso!!! Nonostante ciò, Pavidea riesce a tenerci testa e, malgrado diversi errori di disattenzione e un parziale nostro recupero sul 14 pari, riesce a portare a casa il set con il punteggio di 19-25.

Nella terza frazione Coach Villa resetta le atlete e manda in campo una formazione più concentrata, rammentando alle ragazze che l’aggiudicazione di un altro set avrebbe garantito un punto in classifica e quindi la matematica permanenza in B2. E’ easy che per prima raggiunge gli otto punti che mandano le squadre al time out tecnico ed è rassicurante sapere che Pavidea è ferma a 4. Il set prosegue con Desio in costante vantaggio di tre/quattro punti, le avversarie provano ad effettuare un cambio nel tentativo di impattare ma l’intento fallisce. Una Zanta in gran spolvero risponde presente quando Bianchi la chiama in causa, Colombo non è da meno e Pozzoni ha la mano calda e sforna pagnotte bollenti nel campo avversario. Si prosegue senza variazioni di rilievo fino al 23-19 quando Pavidea effettua un altro cambio, ma anche questa mossa non ottiene l’effetto desiderato. Scambio vincente e punto per noi, poi attacco di Pozzoni: la loro difesa non ha effetto e, per giusta rima, viene giù il palazzetto!!

Atlete, staff, pubblico e presidenza in visibilio per la matematica salvezza davanti agli increduli sguardi degli arbitri che non comprendono un simile entusiasmo a partita non ancora terminata. Messi al corrente circa il motivo di cotale felicità, si riprende a giocare con un inspiegabile sorriso stampato in faccia.

Oggi, sul palcoscenico sportivo italiano, a poche ore di distanza e in discipline diverse, due squadre avevano l'obbligo di conquistare almeno un punto in classifica per centrare il proprio rispettivo obiettivo: la Juventus si è aggiudicata lo scudetto (e per un easy-reporter interista non è proprio il massimo dell'appagamento) ... ma easyvolley si è assicurata la permanenza in B2!

Il prosieguo della gara non avrebbe più nulla da dire ai fini della classifica e anche Pavidea abbandona i sogni di un possibile play-off, ma la partita deve obbligatoriamente avere un epilogo.

La mancanza di stimoli potrebbe giocare a sfavore, invece easyvolley entra in campo più tranquilla mantenendo l’attenzione sempre alta. Cottini si avvicenda a Galliani e il punteggio prosegue in equilibrio. Sul 7-8 la nuova entrata entra in battuta e ci sta per quattro turni. E’ lo strappo buono, quello che ci assicura un vantaggio che diventerà prezioso. Particolarmente combattuto un bellissimo scambio difesa – attacco – muro – difesa – pallonetto – difesa – attacco che vede aver la meglio le ragazze di Fiorenzuola, ma è la vittoria di Pirro, quella che non sancisce l’esito finale. Le nostre beniamine non si perdono e la loro testa è in campo, e si vede! Attacco vincente di Cottini, che poi si esibirà, ripetendo le due Moniche (Acquistapace e Galliani, ndr ) in un punto con una palla piazzata in bagher. Ora Colombo, punto, ora Pozzoni, punto. Attacco loro e parziale recupero. Altro cambio Pavidea, poi cambio easy: Visintini per Bianchi. Atto finale: preciso lungolinea di Colombo, millimetrico pallonetto di Pozzoni, errore delle avversarie e titoli di coda del match: 25-23 easy !!

Non possiamo che fare i complimenti a TUTTE le atlete, all’allenatore e allo staff al completo per il pregevole obiettivo raggiunto, reso possibile grazie all’impegno e alla dedizione di tutti, conseguito, meglio ancora, tra le mura casalinghe piuttosto che sul difficile campo di Offanengo, che ci attende il prossimo sabato.

Diamo infatti appuntamento a fra sette giorni per la giornata conclusiva di campionato che per noi non ha più nulla da dire, ma c'è ancora in palio la definitiva graduatoria  della zona rossa e soprattutto il palpitante scontro al vertice tra Sanda ed Imola per il passaggio diretto in B1. Per easyvolley, dopo 25 battaglie, una trasferta più tranquilla per consolidare la già buona intesa raggiunta dalla squadra in preparazione alla prossima stagione.

Easy .. GO !!

83 immagini disponibili nella    Gallery  

Parlano di noi: articolo su     Brianza Sport  

 

 

 

 

Letto 980 volte